Dettaglio
AutoreCorradino Saverio
TitoloLa fratellanza nell'Antico Testamento
RivistaCiviltà cattolica (la)
Annata170
Fasc.4068
Anno2019
Pagine529-540
Campo TematicoInterreligiosità
Parole Chiave
Abstract Il tema della fratellanza nell'Antico Testamento ha uno svolgimento consistente. Il percorso prende le mosse da Adamo, origine di un'umanità legata da comunione di sangue perché discesa «da un solo uomo», e termina in Cristo, «primogenito tra molti fratelli». L'alleanza con Dio è scuola privilegiata di fraternità, sebbene questa sia stata lacerata dal peccato: già nella Genesi, infatti, Caino uccide Abele. Ma si ha anche il perdono: Giuseppe salva i fratelli. Nel libro di Tobia, «fratello» designa anche i correligionari e perfino la sposa, che è detta «sorella». La novità di Tobia è il rapporto fra fratellanza e solidarietà, che giunge fino a solidarizzare con i peccatori, pur senza averne condiviso il peccato.
Commento